Corruzione,sequestro soldi a poliziotto

Doppio sequestro di denaro disposto dal gip di Ancona nell'ambito delle indagini sul responsabile dell'anticrimine del Commissariato di Senigallia accusato di corruzione, rivelazione di segreti d'ufficio e accesso abusivo ai sistemi informatici in uso alle forze di Polizia. La Squadra Mobile di Ancona ha sequestrato 4.000 euro trovati nella sua abitazione e altrettanti da un'agenzia investigativa di Modena. La tesi della Procura dorica è che il dirigente dell'anticrimine attingesse informazioni riservate dai database interforze per rivenderle poi all'agenzia investigativa che le utilizzava per le assunzioni di personale in prestigiose aziende. Al poliziotto 54enne vengono contestati centinaia di accessi lungo un arco di 12 mesi. L'indagine, iniziata nei primi mesi del 2018, ha portato il gip di Ancona a emettere di un'ordinanza di custodia cautelare dell'interdizione dai pubblici uffici a carico del poliziotto, sospeso per 8 mesi dal servizio, mentre la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere Adriatico
  2. Senigallia Notizie
  3. L'Arena
  4. Ancona Today
  5. Senigallia Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montemarciano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...